.Nostalgia

La mente naviga

in strani percorsi.

Ricordo la musica,

come in un sogno.

Le note nella mente sospese.

I passi di danza,

la musica ha scelto.

Non è più quel tempo,

un nodo stringe  la gola.

Ci si sente soffocare.

Ricordare fa male,

un nodo stringe la gola.

Adesso c’è un’altra musica,

si danza con passi lenti,

più affine a quest’ultima ora.

Non ci sono vincitori

neanche perdenti.

Autore Beatrice Amato