Biografia
Agata Marotta,conosciuta come Katya, nasce a Messina il 9 marzo 1955 da Antonino e Paola
D’A lì
. La sua formazione umanistica e un diploma all’istituto magistrale “E. Ainis”la portano a iscriversi alla Facoltà di Pedagogia,ma per motivi familiari interrompe gli studi,quando le mancano solo 3 materie per conseguire la laurea in Pedagogia.
La nascita di due figli,Fabrizio e Dario ,non le impedisce dimettere in versi i vissuti dell’anima e a dipingere.
Si dedica alla famiglia e insieme al marito Cesare Cacciola pittore,trasmette ai figli l’amore per la poesie e la pittura.
Fabrizio e’ un giovane poeta,amante dell’endecasillabo.
Dario da voce alla sua anima dipingendo.
Fabrizio e l’amico poeta Giuseppe Anastasi,le fanno conoscere i circoli letterari,e si mette in gioco nei concorsi.
Ha partecipato solo a pochi concorsi,ottenendo tre menzioni d’onore e un premio della critica per la poesia “la tela”,e un terzo posto con la poesia in versi liberi “Quando tutto tace”,che vuole essere un canto di speranza contro il Covid,il virus che sta togliendo tutte le abitudini e certezze all’umanità.
Presente in varie antologie poetiche
e nell’Enciclopedia dei poeti contemporanei ,dedicata alle corto-Poesie,forma poetica inventata da Antonio Barracato e Dorotea Matranga , nella quale esprime tutta la sua sensibilità. Scrittrice sensibile ed elegante si sta facendo conoscere ed apprezzare per i suoi versi liberi e in metrica.